Monthly Archives: April 2008

Pensierini del sabato

Sono qui in cucina e scrivo al mio piccolo Asus eeepc, un carattere alla volta, tranquillo, mentre sullo sfondo la radio canta una canzone un po’ africana e alcune coccole mi fanno socchiudere gli occhi mentre digito queste parole.

Dove sarò tra qualche mese? Forse lontano, forse sempre qui…mah! Sinceramente non lo so, sento che in ogni caso andrò da qualche parte (e non dite “ma vai a vaff…).

Bene, una puntata al classico Granca e via!

Mamma che giornate

In questi giorni sto letteralmente morendo al lavoro. Sto facendo orari impossibili, passo le giornate intere a leggere atti di difficoltà elevata e arrivo la sera a casa praticamente strisciando per terra.
Domani, tanto per rendere il tutto più leggero, ho un treno alle 6.00 del mattino per andare a Venezia a fare una udienza che mi porterà via dieci minuti (sempre che la controparte non decida di fare qualche cosa di simpatico). In sostanza, sei ore di viaggio per dieci minuti di lavoro.
Per fortuna mi porterò dietro gli atti di cui sopra, per continuare a leggerli e per portarmi avanti con il lavoro cercando di evitare di dover andare in studio anche durante tutto il week end.
E tutto questo per cosa: per fare i miliardi? non direi. E allora per cosa. A dire il vero me lo sto proprio chiedendo anche io ed è il motivo per cui non sono sereno. Mi sembra di nuotare in un fondale molto denso e non vedo in questo momento alcuno spiraglio, neanche un po’ di luce.
Mi guardo intorno e vedo tanta gente che fa una vita normale ed è serena. Se ne esce alle cinque o alle sei del pomeriggio dall’ufficio e torna a casa a godersi la serata con le persone care.
Magari non guadagnerà molti soldi, magari farà un po’ fatica ad arrivare a fine mese ma ci arriverà sereno e beato.
Io se continuo così muoio a quaranta anni, il fisico prima o poi cederà, eheh.

Beh, speriamo di no…e nel frattempo continuiamo a nuotare và, che è meglio.

E ancora…alle origini

Eccoci qua ancora una volta su blogger.com, dopo aver passato un po’ di tempo con wordpress.

Ma questa volta le novità sono anche altre. Prima di tutto mi sto divertendo a provare il servizio di hosting di Google, Google Apps. Si tratta in sostanza di far puntare il proprio dominio su alcuni server di Google per gestire alcuni servizi. Ad esempio la posta, attraverso il fantastico motore di Gmail. Oppure i blog, attraverso la gestione di blogger.com, da tempo di proprietà di Google.

La seconda novità è data dallo strumento che sto usando in questo momento per scrivere il post…non sto utilizzando il mio solito MacBook, bensì il nuovo Asus eeepc che ho preso attraverso la promozione della TIM, 29 euro al mese, senza alcun anticipo, che comprendono il computer, la cazzilla USB per collegarsi a 7.2Mbit e 100 ore di navigazione al mese 🙂

Insomma, un sacco di novità…eheheh, che divertente!