Che barba!

Uffa che barba. Sono tornato a studiare. Oggi, anzi, dovrei studiare a più non posso ma non è che ne abbia molta voglia.
Sono qui che sto facendo la pausa pranzo, i libri nell’altra stanza che mi aspettano come dei carcerieri attendono il povero sfigato che dovrà starsene in cella per un po’.
Che barba, ho voglia di creare, ho voglia di stupirmi, ho voglia di sognare…e in più come in ogni momento di crisi che si rispetti, a paranoia si aggiunge paranoia. Non era, infatti, sufficiente la paranoia dello studio, doveva aggiungersi anche la mia classica (e ormai amata) paranoia dei fumetti: italiani od americani. Questo però è semplicemente indice di una insofferenza diffusa, di una mancanza di soddisfazione in quello che faccio e in quello che vedo. Nella speranza che il nuovo possa salvarmi, corro da una parte all’altra per cercare novità che possano aiutarmi a tirarmi su da questa situazione, ma non è così semplice.
Beh, intanto ho cambiato il sistema del blog, da register sono passato a network solutions e ho potuto installare wordpress. Mi piace di più e soprattutto è una novità, qualche cosa che mi permette di staccare per alcuni istanti la testa dall’esame, per tuffarmi nella scoperta di qualche cosa di intrigantemente nuovo. Che però è destinato a durare poco. Appena passa la novità, passa il piacere per la stessa.
Quindi, sempre e solo che barba.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s